• Pubblicata il:
  • Autore: FEDERICO AMARCORD
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: FEDERICO AMARCORD
  • Categoria: Racconti etero

LA PROF. IRLANDESE - secondo tempo

LA PROF. IRLANDESE - secondo tempo

Sono risalito fino all'ombelico e, mentre pensavo a cosa fare, mi è tornata in mente una filastrocca del nonno Gino: "Figa mora profuma a ogni ora, figa bionda odor di lavanda, figa rossa... di solito pùssa!" Allora era vero, le fighe rosse emanano un cattivo odore!
Rassicurato dai ricordi del nonno e dal fatto che lei era distesa e non poteva accorgersene, mi sono turato il naso con una mano ed ho ripreso a leccarle il clitoride e l'ingresso della vagina finchè non è venuta ansimando e gemendo.
L'ho lasciata riposare un po', le ho messo l'uccello mezzo fiappo sulla bocca (evitando di...) ed ho chiuso gli occhi.
Ketty lo ha sollevato, mi ha insalivato i maroni ed ha iniziato un bocchino coi fiocchi facendomelo tornare subito duro. Ormai ero troppo carico e le ho sborrato in gola dopo pochi minuti. Lei ha fatto finta di ingoiare, ha sorriso ed è andata in bagno. Era un piacere ammirare il suo culo ed i suoi fianchi ondeggiare sulle lunghe gambe lisce come avorio. Rumori di sciacquone, lavandino e, quand'è tornata, un inconfondibile odore di dentifricio. Capito la furbetta? Aveva sputato lo sperma e si era lavata i denti. Femmine Italia vs. femmine Irlanda 1 a 0!
Mi sono subito rimesso al lavoro con le lingua e con le mani. Arrivavo dappertutto, perfino con le dita nell'ano, sembravo un polpo che intrappolava la sua preda. Lei probabilmente ha avuto un altro orgasmo, ma non sono sicuro perchè è venuta in inglese. Il mio cazzo era ridiventato duro ed arzillo. L'ho fatta mettere alla pecorina e le ho puntato la cappella sul buco del culo. Stavo per entrare quando lei ha mormorato:
- No please, may be next time. Tonight fuck me inside funny...
- Can you repeat slowly?
- Perfavore, stasera scopami in vagina.. Stay quite, prendo ancora la pillola...
Femmine Italia vs. femmine Irlanda 2 a 0! Ma poteva un uccello romagnolo essere scortese con una pàssera irlandese? Nooo! Ci sarebbero state altre occasioni. Ho infilato il cazzo nella figa con una facilità estrema, era così unta che gocciolava. Allora ho afferrato la mia camicia dalla spalliera, l'ho sistemata a protezione del divano (l'uccello romagnolo è anche un gentleman) e l'ho pompata con spinte lente e profonde, poi più veloci. Ketty ha cominciato a gridare di piacere ed a muoversi con frenesia. Dopo l'eiaculazione un po' affrettata del bocchino, volevo scoparla fino allo sfinimento. Dopo 3 minuti un orgasmo, nei successivi 5 minuti un altro, dopo altri 10 minuti un altro. Passati 20 minuti, lei era cotta come una lasagna ed io tenevo ancora botta.
- Please Federico, stop... Non ce la faccio più...
Ho tolto le mani dai fianchi, ho palpato le tettone penzolanti, mi sono concentrato e le ho sparato una bella sborrata italiana in figa.
Nei mesi seguenti ci siamo visti 2-3 volte a settimana, poi è arrivata l'estate e abbiamo dovuto liberare gli appartamenti per i turisti. Lei è tornata a Rimini, io avevo trovato un impiego vicino a Ravenna ed ho traslocato da un amico della zona. Ci siamo incontrati ancora 4-5 volte, poi lei è tornata col marito e non l'ho più sentita.
Boh, se la donna è mobile... evidentemente io non so fare il falegname!
FINE

Vota la storia:




19/07/2016 15:27

eric

Ma guarda meno film porno pirla! NON sei nemmeno capace di raccontare storie di fantasia!

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!