• Pubblicata il:
  • Autore: Redwind
  • Categoria: Racconti gay
  • Pubblicata il:
  • Autore: Redwind
  • Categoria: Racconti gay

VIDEOCHAT

Ho conosciuto, frequentando la videochat, una persona di qualche anno piu' di me e nelle nostre conversazioni mi ha spinto sempre piu' verso la mia fantasia di vestirmi da donna e provare l'ebrezza di sentirmi tale. Dopo diverse settimane di chiacchierate gli ho detto che per lavoro sarei stato nelle sue zone. Lui ha insistito per vederci e da una parte ero timoroso per il non sapere chi trovare e dall'atra pero' avevo una voglia di trasgredire esagerata. Mi sono fatto forza e ci siamo visti una sera andando prima a mangiarci una pizza. Ero talmente nervoso che l'ho lasciata quasi tutta nel piatto. Usciti dalla pizzeria l'ho seguito con la macchina sino ad una zona industriale, dove al segnale di parcheggiare ho cominciato a vestirmi nell'auto. L'eccitazione era a mille...mi sono messo lo smalto sulle unghie, delle calze a rete con riga,reggicalze, perizoma, guepiere ed un abitino stretto nero con dei tacchi da 12 cm. Mi ero dotato anche di parrucca e gli ho lampeggiato per far capire che mi ero travestita. Lui mi e' venuto incontro e l'imbarazzo massimo l'ho avuto nell'aprire la portiera...ma li' mi sono sciolta cominciando a ragionare anche al femminile come tale mi sentivo in quel momento. Abbiamo fatto due psssi nell'oscurita' e poi....mi ha iniziato a toccare sul sedere facendo apprezzamenti sul mio abbigliamento. Ci siamo fermati vicino ad una cancellata ed io mi sono messa con le spalle a lui che nel frattempo alzava il tubino nero per esplorare le mie intimita'. La cosa mi e' piaciuta molto, ma niente era nei confronti di quando mi ha detto di girarmi verso di lui e di abbassarmi. Ho sbottonato i suoi pantaloni ed ho tirato fuori il suo pene che nel frattempo si era gia' irrigidito. Ho iniziato a fare il mio pompino con passione ma mentre ero intenta a farlo un cane ha iniziato ad abbaiare d avvicinarsi. Nella fretta del momento sono salita sulla sua macchina ed abbiamo fatto un giro mentre mi toccava le cosce ed io il suo pisello. Abbiamo svoltato in una stradina sterrata e dopo cinquanta metri si e' fermato. Sono uscita immediatamente dalla macchina e davanti al cofano mi sono abbassata per continuare quello che purtroppo si era interrotto prima. o continuato con il mio movimento di lingua e di bocca sino a che ho sentito le sue mani che mi prendevano per le spalle e mi facevano girare appoggiandomi sul cofano dell'auto. Mi ha tolto il vestito e io ero li' con guepiere,calze e tacchi vedendo realizzata la mia fantasia. Mi ha tolto il perizoma ed ha iniziato a toccarmi il buchino....con un dito,poi con due e dopo un attimo di pausa ho sentito avvicinarsi qualcosa di caldo. In un primo momento mi sono ritratto per paura, ma poi vista la tranquillita' che mi aveva trasferito mi sonon abbandonata e con un po' di dolore, devo dire, alla fine ho sentito entrare questo stantuffo che avanti ed indietro ha cominciato a spingermi verso il cofano con sempre piu' forza. Il tutto mi e' sembrato durare un 'eternita' ed alla fine siamo venuti in due, uno nel sedere e l'altro sul cofano.

Vota la storia:




22/08/2012 01:32

bisex

Dai di la verità non e meravigliosa quella salsiccia calda quando te la spingono tutta dentro il buco del culo?

21/08/2012 17:42

freedom

ciao sorellina.....se sei nelle vicinanze del veneto chiama...freedom70_1@libero.it

06/12/2012 11:04

gigione

cerco trans per storielle e sesso

01/09/2012 12:58

anton

e poi quando e bello grosso......

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!